In Sardegna caduti 14mila fulmini, primato in Europa

In arrivo temporali al Centrosud e weekend tra sole e pioggia

Redazione ANSA

CAGLIARI - "Quasi 14 mila fulmini, uno dietro l'altro, si sono abbattuti da questa mattina sulla Sardegna". Lo annuncia l'esperto Dario Secci, meteorologo della rete "Sardegna Clima", che sta monitorando l'ondata di maltempo che sta investendo la parte meridionale dell'Isola. A osservare le mappe che oggi registrano l'attività elettrica sul Continente, la Sardegna in questo momento è la zona più attiva d'Europa per numero di fulmini caduti. Su Cagliari città il pluviometro del Cedoc segnala in poche ore oltre 26 millimetri di pioggia già caduti.

 "Si stanno registrando forti raffiche di 'downburst', di cui stiamo monitorando l'evoluzione", sottolinea l'esperto. Il downburst, chiamato anche raffica discendente, è un fenomeno che consiste in una forte corrente discensionale accompagnata da temporali molto violenti.

 In arrivo temporali a Centrosud e weekend tra sole e pioggia

Piogge e temporali in estensione domani dalla Sardegna alla Sicilia, ma anche lungo l'Appennino e sulle zone interne del Centrosud. E piogge anche nel weekend, ma alternate a spazi soleggiati. Sono le previsioni di Lorenzo Badellino, meteorologo di 3bmeteo.com.

"L'anticiclone presente alle latitudini centrali e meridionali del Continente - spiega - sta perdendo colpi sotto la spinta del flusso atlantico, umido ed instabile, che riuscirà nelle prossime ore a trovare un varco verso il Mediterraneo, fino a generare un blando vortice in spostamento dalla Sardegna al basso Tirreno. Seppur blando e poco definito riuscirà comunque ad orchestrare oggi un fronte in grado di provocare nuovi rovesci e temporali al Nordovest, in Sardegna e sull'Appennino centro-settentrionale, in trasferimento giovedì a parte del Sud Italia".

Domani, infatti, il blando vortice si porterà sul basso Tirreno e il fronte associato provocherà un incremento dell'instabilità con piogge e temporali dalla Sardegna alla Sicilia, al pomeriggio sono previsti temporali lungo l'Appennino e sulle zone interne del Centro-Sud Italia, attenuandosi poi in serata. Il fronte in questione, precisa Badellino, non coinvolgerà il Nord, interessato però dalla coda di un altro fronte in scorrimento a latitudini più settentrionali che porterà temporali lungo le Alpi e in sconfinamento alle pedemontane lombardo-venete.

Riguardo al weekend, temporali raggiungeranno già sabato la Sardegna, quindi le Alpi e l'Appennino. Domenica è prevista un ulteriore intensificazione dell'instabilità a causa di un fronte freddo in avvicinamento dalla Francia. Non si tratterà comunque di fenomeni continui ed estesi, ma alternati a spazi soleggiati anche ampi sabato, in un contesto climatico ancora estivo seppur con la tendenza ad abbassamento delle temperature domenica. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA