Clima, alberi extralarge entro il 2100 per effetto della CO2

La loro biomassa crescerà del 12%

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 12 AGO - Le crescenti emissioni di anidride carbonica in atmosfera potrebbero far diventare gli alberi 'extralarge' entro il 2100: almeno fino alla fine del secolo, infatti, le piante dovrebbero continuare ad assorbire generosamente circa un quarto della CO2 emessa dall'uomo, producendo il 12% di biomassa in più grazie all'alleanza con microrganismi e funghi del suolo che producono nutrienti (come azoto e fosforo) necessari per sfruttare il gas serra come fertilizzante. A stimarlo è uno studio internazionale coordinato dall'Università di Stanford e dall'Università autonoma di Barcellona, pubblicato sulla rivista Nature Climate Change.

Rielaborando i risultati di 138 studi con l'ausilio di intelligenza artificiale e dati satellitari, i ricercatori hanno scoperto che i livelli attesi di CO2 per la fine del secolo dovrebbero determinare un aumento della biomassa vegetale pari al 12%, permettendo ad alberi e piante di assorbire ancora più CO2, all'incirca l'equivalente di sei anni di emissioni da combustibili fossili.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA