Greta, 'non vogliamo speranze ma vostre azioni'

Oggi è il Friday for future. Conte, migliaia di giovani in piazza sono stimolo

Redazione ANSA BERLINO

BERLINO - "Non vogliamo le vostre speranze, vogliamo che vi uniate a noi": comincia così il contributo della giovane attivista Greta Thunberg, pubblicato oggi su Faz online, in occasione della prima manifestazione globale per il clima.

"Questo sciopero viene fatto oggi - da Washington a Mosca, da Tromso a Ivercargill, da Beirut a Gerusalemme, da Shanghai a Mumbai - perché i politici ci hanno abbandonato", ha scritto l'attivista sedicenne svedese sul principale quotidiano tedesco, insieme al volto tedesco della protesta Luisa Neubauer.

"Abbiamo assistito a trattative lunghe anni per accordi sul clima miseri, abbiamo visto imprese a cui è stata dato il via libera per scavare la nostra terra, trivellare sotto il nostro suolo e per i loro profitti bruciare il nostro futuro", scrivono le due ragazze.

"I politici conoscono la verità sul cambiamento climatico e ciononostante hanno hanno ceduto il nostro futuro agli approfittatori, il cui desiderio di denaro veloce minaccia la nostra esistenza", prosegue il testo pubblicato sull'edizione online di una delle principali testate tedesche.


Oggi è il Friday for future, in Italia 182 piazze da nord a sud

Migliaia di studenti scenderanno in piazza oggi, in 150 Paesi, per lo "Strike4Climate", manifestazione che sostiene la battaglia in difesa del clima dell'attivista 16enne svedese Greta Thunberg, promotrice delle marce di giovani in tutta Europa. La giovane è stata proposta da tre parlamentari norvegesi per il premio Nobel per la Pace. "Non c'è più tempo, anche gli adulti devono agire", dice la ragazzina e fa appello ai suoi coetanei: "Mobilitiamoci tutti per cambiamenti reali". E già decine di migliaia di giovani sono scesi in piazza in 50 città di Australia e Nuova Zelanda.

Conte, migliaia di giovani in piazza sono stimolo
 "Sappiamo di avere ancora molta strada da percorrere e oggi la presenza di migliaia di giovani nelle piazze ci dà un ulteriore stimolo per andare avanti". Lo scrive su Facebook il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in un post sul clima. "In questi mesi, sin dal mio discorso di insediamento alle Camere, ho sempre posto l'Italia al centro dei Paesi più sensibili per il climate change, per il rispetto dell'accordo di Parigi e per l'economia circolare - prosegue -. Nelle varie sedi internazionali, ogni volta che ne ho avuto l'occasione, ho sempre sollecitato con forza tutti gli altri leader a orientare tutti i nostri Paesi verso questo comune obiettivo e, in particolare, l'Unione europea verso il raggiungimento dell'agenda 2030".Conte, sfida cruciale


"Il climate change è la sfida cruciale per la salvaguardia del futuro del nostro pianeta. I capi di Stato e di governo non solo hanno l'obbligo morale di ascoltare il grido d'allarme che si sta sollevando oggi da ogni angolo del mondo, ma devono concretamente adoperarsi. L'ignavia sarebbe una imperdonabile colpa storica". Lo scrive il premier Giuseppe Conte sulla sua pagina Facebook. "Il mio governo non ha nessuna intenzione di sottrarsi a questo impegno", aggiunge. "Questa sarà una delle sfide in assoluto più importanti che stiamo affrontando e che sarà chiamata ad affrontare la nuova Commissione europea".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: