In Trentino Alto Adige il prato che “produce freddo”

Ad Avalina da giugno ad oggi 15 le notti sottozero

Redazione ANSA

Nonostante il caldo torrido delle ultime settimane, che ha attanagliato l’Italia intera e buona parte dell’Europa, nell’area di Malga Avalina in Trentno da giugno ad oggi 15 sono state le notti con temperature sotto lo zero. Nell’ambito del progetto di monitoraggio sperimentale dei siti freddi - una collaborazione che vede l’Associazione Meteo Triveneto insieme ad enti quali Meteotrentino, il CNR/Isac e il Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino - da alcuni anni viene monitorato il “sito freddo” di Avalina, posto a quota 1964 metri nel Comune di Sella Giudicarie (Roncone –Trento). 

Il responsabile del Progetto per l’Associazione Meteo Triveneto, Giampaolo Rizzonelli, è salito nei giorni scorsi per scaricare i dati delle temperature rilevate dal datalogger riposizionato il 25 giugno scorso e per verificare i valori raggiunti durante questa prima metà dell’estate, caratterizzata da temperature elevate a causa dell’anticiclone di origine nord africana. Ancora una volta la “frost hollow” di Avalina (un prato dove le mucche della vicina malga pascolano liberamente durante i mesi estivi) ha fatto registrare temperature interessanti o meglio “autunnali” con ben 15 giorni con minime negative su un totale di 40 giorni (periodo 25 giugno-03 agosto). In particolare le notti tra il 26 e il 30 giugno hanno fatto registrare minime negative con una punta di -3,5°C il 28 giugno. L’ultima minima negativa risale al 24 luglio con -0,5°C. Questo mentre in fondovalle si boccheggiava per il caldo afoso.

La media delle minime di luglio è stata pari a +1,6°C, per rendere l’idea delle potenzialità di raffreddamento del sito, a Malga Flavona (fonte stazione meteo Fondazione Edmund Mach) posta ad altitudine simile la media delle minime di luglio è stata pari a +7,7°C. Va detto che le temperature massime nella “conca” di Avalina sono invece simili a quelle rilevate in altri siti posti a medesime altitudini: nel periodo analizzato la massima più elevata è stata rilevata il 02 agosto con +23,6°C. (ANSA)

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA