Morto climatologo Giampiero Maracchi a Firenze

Era presidente dell'Accademia dei Georgofili

Redazione ANSA FIRENZE

FIRENZE - E' morto il celebre scienziato climatologo Giampiero Maracchi. Lo hanno reso noto ieri i familiari che precisano che, per espressa volontà del defunto, i funerali si svolgeranno in forma strettamente privata. Maracchi, nato a Firenze nel maggio 1943, professore emerito di Climatologia della Università di Firenze, dal 2014 era presidente dell'Accademia dei Georgofili, prestigiosa istituzione fondata nel 1753, e dal febbraio 2013 al maggio 2014 è stato presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze.

Scienziato di fama internazionale, il professor Giampiero Maracchi è stato fondatore e direttore dell'Istituto di Biometeorologia del Cnr, fondatore e presidente del Centro di Studi per l'applicazione dell'Informatica in Agricoltura, fondatore e già Responsabile del Master in Meteorologia e Climatologia Applicate della Università di Firenze, fondatore e già direttore del Regional Meteorological Training Centre della World Meteorological Organisation di Ginevra. E' stato anche vicepresidente della International Society for Agricultural Meteorology - INSAM.

Tra i numerosi impegni nella sua cariera di scienziato Maracchi è stato anche fondatore e presidente dell'Osservatorio dei Mestieri d'Arte, associazione di 15 Fondazioni Bancarie italiane, nata in seno alla Fondazione Crf, impegnata nella salvaguardia e nella promozione dell'artigianato artistico, nonché fondatore e presidente del Laboratorio di Monitoraggio e Modellistica Ambientale per lo sviluppo sostenibile - Lamma, consorzio specializzato in meteorologia e climatologia. E' stato inoltre fondatore, presidente e vicepresidente della Fondazione per il Clima e la Sostenibiltà (FCS) e membro di numerose accademie italiane tra cui l'Accademia delle Scienze detta dei XL, l'Accademia delle Arti e del Disegno di Firenze, l'Accademia di Agricoltura di Bologna, l'Accademia di Scienze Forestali di Firenze, l' Accademia della Vite e del Vino, la Colombaria e l'Accademia dei Concordi.

Ha partecipato come delegato nazionale a numerose commissioni scientifiche e tecniche internazionali e dell'Unione Europea oltreché come coordinatore di numerosi Progetti nazionali ed internazionali. Nell'università di Firenze Maracchi è stato membro del consiglio di amministrazione e segretario scientifico del Comitato nazionale di consulenza per le Scienze agrarie del Cnr nonché membro del Consiglio Scientifico del Piano Spaziale Italiano. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti nazionali ed internazionali fra i quali il Premio Marchi 2000, per essersi distinto nella promozione della ricerca nel settore della climatologia e meteorologia applicata e ultimamente; il Premio Columbus per la scienza e la medaglia d'oro della Società Dante Alighieri. Ultimamente la World Meteorologica Organization Commission for Agricultural Meteorology gli ha conferito il 'Award for exceptional service to the Commission for Agricultural Meteorology'. E' l'autore di oltre 450 lavori scientifici su qualificate riviste nazionali ed internazionali e numerose pubblicazioni tecniche e didattiche.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA