Uragani: 55% statunitensi crede a un legame con il clima

Sondaggio, sono il 78% tra democratici e il 23% tra repubblicani

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 29 SET - La maggioranza degli statunitensi (55%) crede che il cambiamento climatico contribuisca a incrementare la forza degli uragani. A dirlo è un sondaggio di Washington Post e Abc News, che arriva dopo gli uragani Matthew, Irma e Maria. Per il 41%% si è trattato di eventi estremi che accadono di tanto in tanto, mentre il 4% non ha espresso un'opinione.

Il numero di persone che crede nell'impatto del cambiamento climatico sugli uragani risulta essere in aumento. In un'indagine analoga condotta dalle due testate nel 2005, all'indomani di Katrina, il collegamento tra intensità degli uragani e riscaldamento globale aveva infatti trovato favorevole il 39% degli americani intervistati, e contrario il 54%.

Sempre in base al sondaggio, a livello politico il 78% dei democratici crede che la severità degli uragani sia acuita dal riscaldamento terrestre, in aumento rispetto al 46% del 2005.

Tra gli indipendenti la percentuale è passata dal 42% al 56%.

Tra i repubblicani, invece, la correlazione tra clima e potenza degli uragani si ferma al 23%, cifra sostanzialmente invariata rispetto al 24% del 2005.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA