Nasa, ognuno dei primi 6 mesi del 2016 il più caldo della storia

Sono i dati del Goddard Institute per gli studi sullo spazio

Redazione ANSA

WASHINGTON - I primi sei mesi dell'anno in corso sono stati ognuno ed indipendentemente il più caldo mai registrato dal 1880, quando si avviarono le rilevazioni atmosferiche. Non solo: cinque dei sei mesi tra gennaio e giugno hanno registrato la superficie di ghiacci sul globo più piccola mai esistita. I ghiacci nei mari registrati oggi coprono una superficie inferiore del 40% rispetto a quella della fine degli anni '70.

Sono questi alcuni dei dati del Goddard Institute per gli studi sullo spazio della Nasa - riportati dalla rete televisiva 'Cbs' - che riaffermano come i ghiacci abbiano iniziato a sciogliersi a velocita' senza precedenti a partire' dall'avvio del 2016. Secondo Compton Tucker,scienziato del clima della Nasa, la temperatura in aumento continua a porre rischi crescenti per la popolazione della Terra: "Se e' sempre caldo e sempre secco ci sono incendi, siccita'...e cosi' via", ha osservato. Tra gennaio e giugno 2016 - dicono le ultime cifre della Nasa - le temperature del globo sono state in media 1,3 gradi piu' elevate di un secolo fa. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA