In India muore elefante Krishna, catturato sei giorni fa

Imprigionato in una riserva, aveva ucciso cinque persone

Redazione ANSA NEW DELHI 19 NOV
(ANSA) - NEW DELHI 19 NOV - L'elefante Krishna, catturato e portato all'Elephant Training Camp in Assam, un'area protetta per elefanti, lo scorso 12 novembre, è morto per arresto cardiaco ed è stato seppellito con un rito funebre al quale ha partecipato il responsabile del dipartimento della Protezione della natura dello stato, M K Yadav.

Secondo i veterinari della riserva, l'elefante, che aveva circa 30 anni, ed aveva vissuto tutta la vita libero, non ha resistito allo stress della cattura. La caccia a Krishna, durata dieci giorni, era scattata dopo che il pachiderma aveva ucciso cinque persone in un villaggio: gli abitanti della zona si erano mobilitati chiedendo alle guardie forestali di renderlo innocuo e di imprigionarlo.

In India il difficile equilibrio tra i pochi restanti animali selvatici e le popolazioni che vivono nelle loro stesse zone e spesso ne sono minacciate, è uno dei temi più controversi e difficili da affrontare per chi cerca di difendere la natura.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA