WWF, gravissima la decisione del Giappone di cacciare balene

"Animali già minacciati da uccisioni accidentali"

Redazione ANSA ROMA

Per il WWF "la decisione del Giappone di ritirarsi dalla commissione baleniera internazionale (IWC) e riprendere la caccia alle balene è un fatto estremamente grave.

Ignorando le prescrizioni dell'IWC e prefiggendosi di cacciare le balene, il Giappone di fatto calpesta gli accordi internazionali finalizzati alla gestione e alla conservazione delle balene nel mondo". Lo scrive la ong in un comunicato.

"La decisione di mettere gli interessi di caccia commerciale e insostenibile al di sopra di qualsiasi sforzo di conservazione arriva in un momento in cui tutte le balene del Pianeta sono drammaticamente minacciate dalle attività umane, fra cui la pesca accidentale (o bycatch), il soffocamento causato da reti fantasma, le collisioni con le navi, il rumore, l'inquinamento, la grande quantità di plastica che invade gli oceani, oltre che dai cambiamenti climatici".

"Il WWF - conclude la nota - esorta il Giappone a rispettare gli accordi internazionali e gli sforzi di conservazione globale, continuando ad aderire alla commissione baleniera internazionale (IWC)".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA