La lontra torna nel Parco del Gargano dopo 40 anni

Mammifero considerato tra i più minacciati d'Italia

Redazione ANSA BARI

BARI - Dopo 40 anni di assenza, la lontra torna nel Parco Nazionale del Gargano. Nei giorni scorsi un esemplare del mammifero Lutra lutra, inserito nelle liste rosse IUCN e considerato tra i più minacciati d'Italia, è stato ritrovato, purtroppo morto, a pochi chilometri da Manfredonia, nei pressi dell'Oasi Lago Salso. Forse è stato investito da un'automobile. Si trattava di un maschio adulto, come constatato dall'esperto conoscitore della fauna garganica nonché attivista di lungo corso della Lipu, Talamo Ventura. Questo, dopo aver riconosciuto l'esemplare, ha immediatamente allertato l'Ente Parco. Solo lo scorso anno proprio l'Ente Parco, in collaborazione con il Dipartimento di Biologia dell'Università degli Studi di Bari, aveva avviato il progetto di Sistema "Studio e Monitoraggio dei mesomammiferi nel Parco Nazionale del Gargano", progetto che annovera tra le altre specie target anche la lontra.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA