Atollo del Belize dimora per tartarughe marine a rischio

Wcs, oltre mille esemplari di specie in via di estinzione

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 1 DIC - Una nuova generazione di tartarughe marine a rischio estinzione sta proliferando in un atollo del Belize grazie a sforzi mirati di conservazione della specie. La buona notizia è documentata dalla Wildlife Conservation Society (Wcs) in uno studio pubblicato sulla rivista Endangered Species Research.

Gli scienziati spiegano che il Glover's Reef, uno dei tre atolli corallini al largo delle coste del Belize e il maggiore ecosistema corallino dell'emisfero occidentale, è ormai dimora di oltre mille giovani esemplari di 'tartarughe embricate', una specie che per l'Unione internazionale per la conservazione della natura (Iucn) è considerata in pericolo "critico" di scomparsa. Questa, spiega Virginia Burns Perez, coordinatrice tecnica del Wcs in Belize, è "una buona notizia" per la specie minacciata. "Una roccaforte per le specie come questa", aggiunge, "dovrebbe diventare un modello per altre aree importanti di nidificazione e crescita delle tartarughe embricate".

Nel 1993, grazie all'istituzione della Glover's Reef Marine Reserve, gran parte dell'atollo è stato dichiarato riserva marina. L'area fa parte del Belize Barrier Reef Reserve System che dal 1996 è annoverato dall'Unesco come Patrimonio dell'Umanità.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA