Onu e Banca Mondiale lanciano panel per obiettivo acqua

Problema non più solo paesi terzo mondo, anche in Usa con Flint

Redazione ANSA

Il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon e il presidente della Banca Mondiale Jim Yong Kim hanno annunciato congiuntamente da Davos l'intenzione di formare un nuovo panel per mobilitare un'azione urgente sull'obiettivo di sviluppo sostenibile per l'acqua e i servizi igienico-sanitari.

La decisione arriva mentre numerosi Paesi sono alle prese con problemi idrici e disastri legati all'acqua, che secondo gli esperti peggioreranno a causa del cambiamento climatico. Il problema ormai non riguarda più solo le Nazioni del terzo mondo o le zone rurali dei Paesi emergenti come la Cina, ma anche le economie più avanzate come gli Stati Uniti. Nella cittadina di Flint in Michigan, per esempio, gli abitanti stanno affrontando una emergenza divenuta federale a causa dell'acqua contaminata al piombo.

"L'acqua è una risorsa preziosa, fondamentale per realizzare i nuovi Obiettivi di sviluppo", ha detto Ban, sottolineando che "il nuovo panel può contribuire a motivare l'azione che serve per trasformare le idee in realtà".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA