Sensini, sono certa Napoli che farà bene

Campionessa windsurf alla presentazione team italiani di vela

(ANSA) - NAPOLI, 23 MAG - C'era anche l'olimpionica Alessandra Sensini alla presentazione, nei saloni del Reale Yacht Club Canottieri Savoia di Napoli, dei due team italiani che parteciperanno alle regate della 30^ Summer Universiade Napoli 2019. L'Italia infatti, con Spagna e Singapore, partecipa con due squadre, una scelta dai circoli velici nazionali, l'altra espressione della prestigiosa tradizione velica partenopea e campana.
    "Non ho mai partecipato purtroppo ad un'Universiade - ha commentato l'ex velista -. Si tratta di un evento bello e importante, che crea nelle località ospitanti un indotto notevole anche in termini turistici. È un grosso impegno per Napoli e per la Campania, che sono certa verrà assolto con grande professionalità".
    Tornando alla gara due i team iscritti. Fanno parte della prima compagine sportiva: Dimitri Peroni, Rocco Cislaghi, Matilda Di Stefano e Ludovica Anzellati. Il secondo team è composto invece da Sara Scotto e Giorgio Orofini del Circolo Posillipo, Guido D'Errico della Lega Navale, Vittoria Barbiero del Circolo Savoia, tutti sportivi universitari iscritti a facoltà mediche delle università partenopee, nati tra il 1994 e il 2001. Alla presentazione sono intervenuti, tra gli altri, il presidente del Circolo Savoia, Fabrizio Cattaneo della Volta, la campionessa olimpionica di windsurf, dal 2017 vicepresidente del Coni, Alessandra Sensini, il commissario straordinario di Napoli 2019 Gianluca Basile, il presidente della V Zona della Federvela, Francesco Lo Schiavo. Nel fare gli onori di casa Fabrizio Cattaneo della Volta ha sottolineato la lunga tradizione della vela partenopea e campana esprimendo la propria soddisfazione per essere riusciti, Napoli e la Campania, ad ospitare una grande manifestazione sportiva come l'Universiade. Basile nel corso del suo intervento ha rimarcato la forte collaborazione tra il comitato organizzatore Napoli 2019 e i circoli della vela. "Faremo bella figura durante l'evento di luglio se riusciremo a fare squadra", ha detto, invitando tutti a mettere in campo ogni sforzo per garantire un'accoglienza adeguata alle migliaia di persone che parteciperanno alla manifestazione, mentre Francesco Lo Schiavo ha ringraziato l'Aru per "l'opportunità di partecipare alla competizione velica con due team".
    Le regate si svolgeranno a Napoli, al Circolo del Remo e della Vela Italia, su un campo di gara di 900 metri, dall'8 al 12 luglio. Ci saranno fino a 12 regate al giorno, a partire da mezzogiorno. I primi 8 classificati accederanno alla finale. Il formato delle regate è a batteria, con 16 team, formati da 64 atleti provenienti da 13 Nazioni, espressione di tre continenti: Europa, Asia, Oceania. Le gare avranno la durata di circa 15 minuti ciascuna, e si svolgeranno con 8 barche RS 21 di sei metri l'una, varate nel gennaio 2018. Le barche, il cui acquisto è stato finanziato dalla Regione Campania nell'ambito dei 130 milioni investiti nell'Universiade per il rinnovamento dei circa 60 impianti della Campania, saranno, terminata la manifestazione, nella disponibilità dei ragazzi napoletani e campani che frequentano i circoli velici della regione. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Universiade 2019
         (ANSA)

        Per gli atleti visite gratis a mostre

        Anche su luoghi 'Amica Geniale'. Iniziative di Film Commission


         (ANSA)

        Iniziata la formazione dei volontari

        Primo week-end sugli impianti di gara


         (ANSA)

        Incontri con ragazzi istituti minorili

        Iniziativa per diffondere valori sport in contesti difficili


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere