Diabete:'mission' ricerca Roche è semplificare vita ammalati

Balestri, migliorare la relazione tra paziente e patologia

Redazione ANSA

NAPOLI, 19 MAG - La ricerca al servizio delle persone ''per semplificare'' la vita di chi convive con il diabete e le sue complicanze e ''per migliorare'' la relazione tra il paziente e la malattia. É questa la mission di Roche Diabetes Care Italy illustrata dal general manager Massimo Balestri in occasione della campagna nazionale di sensibilizzazione e di prevenzione del diabete iniziata ieri a Napoli.
''Il nostro impegno nell'ambito della ricerca - ha spiegato Balestri - è trovare soluzioni che rendano più facile la vita dei diabetici e soprattutto semplificare la loro relazione con la malattia. La parola d'ordine è appropriatezza''. I numeri dicono che in Italia sono 4 milioni le persone che soffrono di diabete e sono quasi 10 milioni le famiglie italiane in cui c'è un diabetico. Un bacino di popolazione consistente che necessita di ''soluzioni tecnologiche che permettano di mantenere sempre sotto controllo la patologia e di mantenersi il più possibile all'interno del range del compenso metabolico che è l'obiettivo finale della cura del diabete''.
Innovazioni tecnologiche e nuovi strumenti di misurazione che - ha sottolineato Balestri - ''devono rispondere alle personalizzazioni delle valutazioni cliniche perché il diabete si manifesta in diverse tipologie di diabete e di conseguenza sono diverse le problematiche da affrontare''. I dati dicono che c'è un incremento esponenziale della prevalenza di diabete mellito tipo 2 e in misura minore del diabete mellito tipo 1 per cui bisogna ''implementare le politiche di prevenzione e diagnosi della patologia''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in