Da vittime di violenza a protagoniste

A Napoli testimonianza attivista colombiana de la Ruta Pacifica

(ANSA) - NAPOLI, 12 FEB - Da vittime di violenze in tempo di guerra a protagoniste della realtà sociale e della nascita di percorsi collettivi di resistenza, di messa in discussione dei ruoli sessuali preordinati, di cambiamento delle relazioni di subordinazione imposte dalla cultura patriarcale. Sono le donne de la Ruta Pacifica de las Mujeres, organizzazione di donne colombiane nata nel 1995, che in seguito a pressanti richieste e manifestazioni è riuscita a ottenere nel 2005 l'istituzione de La Comision National de Reparation y Recociliacion e successivamente de La Comision de Veridad y Memoria de Mujeres, coordinata proprio da la Ruta Pacifica. Oggi all'Accademia di Belle Arti di Napoli la testimonianza di Kelly Echeverrey Alzate, attivista de La Ruta Pacifica, originaria della città di Medellin. L'incontro è stato promosso da Donne ad Arte ed è a cura di Maria Cristina Antonini, docente presso l'Accademia di Belle Arti, con il movimento de Le Donne in Nero di Napoli.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie