M5s: suppletive Napoli, dissensi

Dibattito vivo tra fichiani, ma resterà candidatura Napolitano

(ANSA) - NAPOLI, 19 GEN - Una parte della base del Movimento 5 Stelle avrebbe detto sì all'accordo con il centrosinistra per le suppletive del Senato a Napoli, ma ormai è tardi. É quanto emerge nel giorno in cui, a ridosso del termine per le candidature, Pd e Dema mettono in moto la macchina della campagna elettorale per Sandro Ruotolo. Il M5s ha però già fatto le "parlamentarie" per la scelta del candidato e ora, a 24 ore dalla scadenza della presentazione delle candidature fissata per domani alle 20, viene giudicato impossibile che si possa tornare indietro dalla candidatura di Luigi Napolitano, investito dal voto di Rousseau. Il dibattito interno al M5S in Campania è però vivo, soprattutto tra i fichiani, sia per la vicinanza di Napolitano a Luigi Di Maio sia per i rischi di possibile perdita elettorale di un seggio Cinque Stelle che apparteneva al defunto Ortolani: per alcuni, anche tra i vertici pentastellati, sarebbe l'ennesimo errore del capo politico del Movimento.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie