Napoli all'esame Atalanta, match per il riscatto

Dopo il passo falso di Ferrara per partenopei gara chiave

(ANSA) - NAPOLI, 29 OTT - Grinta, pressione, possesso e, soprattutto, concretizzare. E' questo che Carlo Ancelotti vuole domani dal Napoli nella sfida contro l'Atalanta, un Napoli con la testa da Champions League. Gli azzurri viaggiano spediti in Europa e comandano il girone ma in campionato la storia è molto diversa: il pari con la Spal ha fatto suonare l'allarme dei punti persi, aggiungendosi ai ko con Juventus e Cagliari e al pareggio con il Torino. In totale suo 27 punti a disposizione finora, il Napoli ne ha persi per strada 10 nelle prime 9 giornate di campionato. Un ruolino di marcia ampiamente deludente e che ha già scavato un solco con le due concorrenti per lo scudetto sulla carta, Juventus e Inter che ne hanno lasciati per strada solo 4 e 5 rispettivamente.
    Serve una svolta per tenere vivi i sogni e Carlo Ancelotti cerca la chiave giusta. Una l'ha già trovata ed è la vena realizzativa di Arek Milik, che domani dovrebbe essere di nuovo al centro dell'attacco azzurro insieme a Mertens. Chiede chance anche Lozano che sta provando a inserirsi negli schemi e adattarsi al calcio italiano, ma sembra una strada ancora lunga la sua: il messicano che fa impazzire i tifosi della sua nazionale finora ha mostrato il valore dei suoi 42 milioni solo con il gol nel ko contro la Juventus e in qualche spunto, ma il suo impatto sulla squadra è stato trascurabile finora. Eppure domani il San Paolo, che nonostante l'orario delle 19 si annuncia con oltre 30.000 spettatori, aspetta risposte e vuole l'aggancio ai bergamaschi che nella scorsa stagione vinsero due volte a Fuorigrotta, eliminando il Napoli dalla Coppa Italia e battendolo con lo stesso risultato, 2-1, anche in aprile in campionato. Un doppio ko che gli azzurri devono vendicare. In difesa Ancelotti saluta Malcuit, che si rivedrà in primavera per la lesione al crociato, ma recupera Mario Rui che potrebbe tornare in campo domani così come Maksimovic, recuperato, mentre Manolas è ancora ai box. L'infermeria non si svuota, ma il campionato non aspetta e domani il Napoli dovrà dare risposte nello scontro diretto con una rivale per la Champions. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere