Stadio Napoli,scontro Giunta-opposizioni

La proposta in Consiglio Comunale al centro del confronto

(ANSA) - NAPOLI, 16 LUG - In Consiglio comunale è scontro tra Giunta e opposizioni sullo schema di convenzione con la società Calcio Napoli per la gestione e l'uso dello stadio San Paolo. I partiti di opposizione, dalla Lega al M5s, accusano l'amministrazione de Magistris di piegarsi al presidente del Napoli, Aurelio De Laurentis, a scapito dell'interesse pubblico.
    Le accuse delle opposizioni vertono in particolare sul canone annuo fissato in convenzione pari a 835mila euro annui fino alla stagione 2022-2023, periodo prorogabile per altri cinque anni, cifra ritenuta inadeguata sia a fronte dei pagamenti che versano società calcistiche in altre città sia a fronte degli introiti che il Comune incassa con il servizio a domanda individuale che si aggira sui 2 milioni e 400mila euro.
    Critiche che l'assessore allo Sport, Ciro Borriello, respinge sottolineando che la società "utilizza lo stadio 90 giorni su 365. La convenzione è un atto politico importante con cui si definisce un rapporto duraturo".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Universiade 2019
         (ANSA)

        Basile, opere ultimate entro 31/12

        Commissario in commissione:non spesi 10 mln,restituiti a Regione


         (ANSA)

        Ecco il film documentario su Napoli 2019

        Mercoledì 2 ottobre proiezione in anteprima per la stampa


         (ANSA)

        De Luca, destineremo arredi per milioni

        Dopo kit alla Protezione Civile, altro materiale da riutilizzare


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere