Estorsioni con falsi profili sexy, presi

Una vittima dei ricatti ha pagato 300 mila euro in tre anni

(ANSA) - GENOVA, 11 LUG - La polizia ha arrestato 4 persone accusate di estorsione aggravata. Secondo gli investigatori della 'Mobile', i quattro (tutti residenti nel napoletano) creavano falsi profili social con identità fittizie a cui venivano abbinate foto di giovani donne. Dietro i profili si nascondeva il malvivente che li aveva creati il quale, dopo aver stretto virtualmente amicizia con il social network e effettuato qualche conversazione on line, cominciava il ricatto chiedendo somme di denaro. I malviventi ricontattavano le vittime fingendo di essere appartenenti alle forze dell'ordine, inducendoli a credere di aver avuto contatti virtuali con minorenni, quindi minacciavano di denunciarli se non avessero pagato. Le vittime venivano scelte dal gruppo dopo aver esaminato le informazioni reperibili in rete. Una 'vittima', che abita nel Tigullio, avendo la disponibilità di consistenti somme di denaro è rimasta soggiogata per circa 3 anni, corrispondendo circa 300 mila euro.
    L'altra vittima è un commerciante pavese.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Universiade 2019
       (ANSA)

      Basile, opere ultimate entro 31/12

      Commissario in commissione:non spesi 10 mln,restituiti a Regione


       (ANSA)

      Ecco il film documentario su Napoli 2019

      Mercoledì 2 ottobre proiezione in anteprima per la stampa


       (ANSA)

      De Luca, destineremo arredi per milioni

      Dopo kit alla Protezione Civile, altro materiale da riutilizzare


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere