Saviano, Salvini non è persona perbene

Cerca forzatura autoritaria, ma noi resistiamo

(ANSA) - NAPOLI, 21 GIU - "Fin quando avrò fiato, continuerò a dire che questo ministro non è una persona perbene". Così Roberto Saviano, riferendosi al vicepremier Salvini. "Una persona perbene non utilizzerebbe questo linguaggio. Solo chi ha un atteggiamento banditesco può permettersi di usare queste parole verso questa tragedia immane che merita invece un infinito tatto. Come si può parlare di pacchia di fronte a bambini che muoiono annegati nel mare? Baciare il crocifisso o dichiararsi padre di tutto il paese e ignorare quello che accade?". Saviano ha presentato il suo ultimo libro a bordo della Open Arms ormeggiata a Napoli. Del decreto sicurezza bis ha detto: "Una vittoria momentanea, fesserie che servono a distrarre l'opinione pubblica. Salvini sta cercando una forzatura autoritaria senza alcun dubbio. Di fronte alle continue provocazioni che lui usa, bisognerebbe rispondere con il silenzio, lo so. Ma nell'epoca della comunicazione condividere è fondamentale. Sono qui a testimoniare che resistiamo contro le sue bugie".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Universiade 2019
       (ANSA)

      De Luca, tante eredità positive

      Grande patrimonio risultati da cui ripartire per la crescita


       (ANSA)

      Esposito, dopo l'oro sogno le Olimpiadi

      Capitano Settebello, che emozione vincere alla Scandone


       (ANSA)

      Basile, scommessa vinta facendo squadra

      Sorpresa più bella? I volontari. Ora impianti ad enti locali


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere