Napoli ricorda Mario Francese

Con una mostra allestita a Palazzo Fondi

(ANSA) - NAPOLI, 8 GIU - "Napoli come Palermo ha conosciuto il sacrificio di un giornalista, Giancarlo Siani, e sono contento che questa mostra si faccia qui". Lo ha detto Giulio Francese, presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Sicilia, parlando della mostra dal titolo "40 anni dopo: una vita in cronaca - Mario Francese, un omicidio eccellente sottratto all'oblio", allestita dal Napoli Teatro Festival nei locali di palazzo Fondi, a Napoli.
    Mario Francese, cronista di giudiziaria, fu ucciso il 26 gennaio del 1979, al termine di una giornata di lavoro.
    La mostra raccoglie le immagini del giornalista mentre segue diversi avvenimenti ma anche pannelli riproducenti alcuni suoi articoli.
    Francese è stato il primo a scrivere di una commissione di Cosa Nostra e della frattura tra i "viddani" di Corleone e la mafia tradizionale. È stato l'unico a intervistare Ninetta Bagarella, moglie di Totò Riina. Fu il primo a parlare dell'evento di Peppino Impastato come caso di omicidio.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Universiade 2019
         (ANSA)

        De Luca, riusciti in impresa impossibile

        "L'Aru ha sempre lavorato con la supervisione dell'Anac"


         (ANSA)

        Domani conferenza stampa ad Avellino

        Dati e bilancio dei giochi sul territorio irpino


         (ANSA)

        I ringraziamenti della delegazione russa

        Sergey Seyranov ha scritto al commissario straordinario Basile


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere