Sorella, 'trattato come un pacco, siamo indignati'

(ANSA) - NAPOLI, 16 APR - Da oltre sette ore e' bloccata nella dogana di Napoli la salma di Salvatore De Stefano, l'imprenditore napoletano assassinato lo scorso 4 aprile in Messico, e il suo funerale, previsto per oggi, non si potrà più celebrare. L'intoppo sarebbe riconducibile a problemi riscontrati dalla Dogana di Napoli sui certificati sanitari: la salma di Salvatore, partita venerdì scorso da Città del Messico, ha fatto scalo a Monaco ed e' giunta ieri in Italia. Le esequie erano previste per stamattina.
    "Mio fratello non é un pacco postale, - dice addolorata Rossella, sorella di Salvatore, assistita dall'avvocato Gennaro Demetrio Paipais che è in contatto con la Farnesina - oltre al dolore dobbiamo ora sopportare anche la mortificazione. Sono indignata per questo trattamento che ci ha obbligato a rinviare le esequie". Per risolvere la questione si sono attivati anche il console italiano in Messico e lo stesso ministero.(ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Universiade 2019
         (ANSA)

        Boom turisti Napoli,file record per tour

        Quattro navi da crociera in porto, continua onda universiadi


         (ANSA)

        Prime immagini del docufilm sull'attesa

        Backstage esplora luoghi Campania e lavoro di organizzazione


         (ANSA)

        Scherma,pallanuoto e pallavolo: in vetta

        Per gli italiani il bottino è stato straordinario


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere