Sorella, 'trattato come un pacco, siamo indignati'

(ANSA) - NAPOLI, 16 APR - Da oltre sette ore e' bloccata nella dogana di Napoli la salma di Salvatore De Stefano, l'imprenditore napoletano assassinato lo scorso 4 aprile in Messico, e il suo funerale, previsto per oggi, non si potrà più celebrare. L'intoppo sarebbe riconducibile a problemi riscontrati dalla Dogana di Napoli sui certificati sanitari: la salma di Salvatore, partita venerdì scorso da Città del Messico, ha fatto scalo a Monaco ed e' giunta ieri in Italia. Le esequie erano previste per stamattina.
    "Mio fratello non é un pacco postale, - dice addolorata Rossella, sorella di Salvatore, assistita dall'avvocato Gennaro Demetrio Paipais che è in contatto con la Farnesina - oltre al dolore dobbiamo ora sopportare anche la mortificazione. Sono indignata per questo trattamento che ci ha obbligato a rinviare le esequie". Per risolvere la questione si sono attivati anche il console italiano in Messico e lo stesso ministero.(ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

        Video ANSA


        Universiade 2019
         (ANSA)

        Cecconello, attenti a Giappone e Usa

        L'atleta della P2p è sicura, accoglienza Sud valore aggiunto


         (ANSA)

        Azienda Rio 2016 fornitore per piscine

        Presidente società, per la prima volta a servizio mia regione


         (ANSA)

        De Luca, credo ci sarà Capo dello Stato

        Sarà un evento bellissimo, resterà nell'immaginario collettivo


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere