Abusi su bimba rom: zio fermato dopo confessione

Lungo interrogatorio la scorsa notte in Questura a Napoli

Dopo un lungo interrogatorio nella Questura di Napoli, ha confessato ed è stato fermato, con l'accusa di violenza sessuale su minore, lo zio della bimba rom di 4 anni vittima di abusi che lo scorso 9 aprile era stata portata dalla madre nell'ospedale Santobono della città. Il fermo è stato disposto dalla sezione "Fasce deboli" della Procura di Napoli (sostituto procuratore Santulli, procuratore aggiunto Falcone). 

A denunciare l'accaduto e' stato, nei giorni scorsi, il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della commissione Sanità, il quale, in seguito alla segnalazione dell'episodio, come ha spiegato in una nota, ha "chiesto e ottenuto conferma di quanto accaduto dal direttore dell'ospedale pediatrico partenopeo, Anna Maria Minicucci". L'uomo e' stato interrogato dagli agenti della sezione minori della Squadra Mobile. 

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
      TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

      Video ANSA


      Universiade 2019
       (ANSA)

      Cecconello, attenti a Giappone e Usa

      L'atleta della P2p è sicura, accoglienza Sud valore aggiunto


       (ANSA)

      Azienda Rio 2016 fornitore per piscine

      Presidente società, per la prima volta a servizio mia regione


       (ANSA)

      De Luca, credo ci sarà Capo dello Stato

      Sarà un evento bellissimo, resterà nell'immaginario collettivo


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere