Arbitro di Serino contesta ogni addebito

'Tutelerò mia immagine'. Presidente e calciatore:"Lo quereliamo"

(ANSA)- AVELLINO, 28 GEN - "Contesto fermamente ogni addebito e mi riservo ogni azione a tutela della mia immagine". Due giorni dopo le presunte frasi razziste rivolte a un calciatore di colore del Serino calcio, squadra irpina di Promozione, rompe il silenzio Francesco Pagliarulo, il 18enne direttore di gara.
    Secondo quanto denunciato dal presidente del Serino, Donato Trotta, il direttore di gara, a seguito delle proteste per una rete convalidata alla squadra ospite, avrebbe rivolto al portiere della squadra irpina, Gueye Ass Dia, originario del Senegal, la frase razzista: "Vai via, negro!". Pagliarulo spiega all'Ansa che i fatti accaduti durante e dopo Serino-Real Sarno "sono stati oggetto cronologicamente di un'ampia e puntuale relazione agli organi federali competenti". "Sono certo - conclude Pagliarulo - che la disamina degli organi inquirenti e di giustizia sportiva farà chiarezza su tutto quanto accaduto e sulle responsabilità dei singoli". Il presidente del Serino e il giocatore senegalese hanno annunciato una denuncia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai al Canale: ANSA2030
Vai alla rubrica: Pianeta Camere



Modifica consenso Cookie