Testa Carafa Donatello dal MANN a Matera

Giulierini, simbolo di Napoli racconta Rinascimento visto da Sud

(ANSA) - NAPOLI, 15 OTT - ''La testa di cavallo di Donatello, uno dei simboli della città di Napoli rappresenterà il Museo Archeologico di Napoli a Matera 2019. Siamo felici essere tra protagonisti della più grande mostra mai realizzata prima d'ora in Italia per rileggere il Rinascimento da Sud, in programma la prossima primavera''. Il direttore del MANN Paolo Giulierini ha risposto alla 'chiamata' di Matera: la grande testa di cavallo bronzea (alta 1 metro e 75 cm, proveniente dal palazzo di Diomede Carafa, al MANN dal 1806) sarà ospite per 3 mesi nella 'capitale europea della cultura' al Museo nazionale d'arte medievale e moderna di Palazzo Lanfranchi. Ad accompagnare la 'testa Carafa' da aprile a luglio 2019 anche i Torsi dei Dioscuri, di arte romana. ''Il Rinascimento visto da Sud, Matera, l'Italia meridionale e il Mediterraneo tra il 400 e il 500 è un progetto magnifico, di grande originalità, perchè indaga quell'epoca da una nuova prospettiva, quella del mare e delle sue rotte".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Universiade 2019

Universiadi, sopralluogo a Salerno

Sediolini bianchi e granata, restyling anche in tribuna stampa


Domani il summit, restyling da 2,7 milioni di euro


Universiadi, giovedì incontro per Arechi

Al tavolo parteciperà anche la Salernitana


Vai alla rubrica: Pianeta Camere