Maraini, laurea ad honorem all'Orientale

"Rispetto e comprensione mentre Stati mettono dazi e pedaggi"

(ANSA) - NAPOLI, 13 OTT - "Questa laurea per me ha un sapore speciale perché mi ricorda mio padre Fosco, che negli anni Trenta studiò all'Orientale con Giuseppe Tucci. Dunque l'Orientale mi è cara anche come memoria di famiglia. In un tempo di autarchie pericolose e inquietanti, la laurea in 'Letterature e culture comparate' ha oggi un valore di esemplarità. In una situazione che vede gli Stati tornare a chiudere le frontiere, a mettere dazi e pedaggi che ricordano scelte irresponsabili del passato, la comparazione che propone l'Orientale diventa sinonimo di rispetto e comprensione". Così la scrittrice Dacia Maraini commenta la laurea honoris causa in "Letterature e culture comparate" che le sarà conferita mercoledì prossimo, 17 ottobre, alle 11, dall'Università degli studi Napoli L'Orientale.
    "Una sorta di antidoto - prosegue la scrittrice - per promuovere la circolazione delle idee e delle persone, sapendo che storicamente i movimenti dei popoli non possono essere fermati, ma solo governati".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Universiade 2019
 (ANSA)

Ecco i cinque nuovi ambasciatori

Sono i fratelli Porzio, Pollio, Occhiuzzi e Tarantino


 (ANSA)

A Formia il raduno del Settebello

Agli ordini di Angelini un team giovane per puntare all'oro


 (ANSA)

Universiadi:De Luca,come Expo per Milano

Data prova trasparenza. Su impatto mobilità confronto con Comune


Vai alla rubrica: Pianeta Camere