Napoli festival: 'Barry Lyndon' di Sepe

Da romanzo Thackeray e ancor più dal film di Kubrick

(ANSA) - ROMA, 1 LUG - ''Barry Lyndon'' prosegue il lavoro di Giancarlo Sepe su opere classiche della narrativa, ma sempre con un bel legame anche cinematografico e se, per questo spettacolo che ha debuttato a Napoli Teatro Festival, l'origine è il romanzo settecentesco inglese di Thackeray, la vera fonte è lo stupendo film omonimo di Stanley Kubrick, di cui ricorrono le musiche e varie citazioni con la Sarabanda di Haendel sin dall'alzarsi del sipario al Teatro Nuovo con uno splendido inizio, una sorta di ironica visita a un museo delle cere, quasi un balletto in cui, tra lo stupore e far foto dei visitatori, i personaggi prendono pian piano vita. In scena sono undici attori per dar vita a questi personaggi che è come nascessero sul momento, apparizioni, teatrali appunto, tra i quali si distingue l'esperienza e la sintonia con note grottesche di Piano Tufillaro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Universiade 2019

Mostra d'Oltremare,villaggio? Fu chiesto

L'ente precisa: studio ci fu chiesto durante vertice in Regione


Universiadi: Fdi, villaggio in ex Nato

Se sarà un flop le responsabilità di Comune e Regione


Universiadi:ok rifacimento pista S.Paolo

Decreto commissario Latella.Procedure avviate per 18 interventi


Vai alla rubrica: Pianeta Camere