A San Giovanni corteo contro le 'stese'

Studenti e gente comune tra vicoli dove si spara per guerra clan

(ANSA) - NAPOLI, 19 APR - Studenti e gente comune in corteo tra i palazzoni di San Giovanni a Teduccio, periferia est di Napoli, contro le 'stese' le scorribande armate che esponenti di clan di camorra in guerra tra loro utilizzano per affermare il predominio sul territorio.
    ''Portiamo tutti un cartello con la scritta 'Io non ci sto', lo slogan della manifestazione - ha spiegato uno dei promotori - , perche' vogliamo affermare la nostra determinazione a non voler abbandonare il quartiere nelle mani della criminalità organizzata. Una scossa di orgoglio che ci piacerebbe coinvolgesse tutte le istituzioni preposte per perseguire l'obiettivo di restituire una pacifica San Giovanni a Teduccio ai suoi onesti cittadini''.
    I manifestanti, partiti dal Parco intitolato a Massimo Troisi, hanno attraversato lungo il tragitto alcune strade teatro nei giorni scorsi di questi pericolosi raid, l'ultimo dei quali è avvenuto nel rione Villa, luogo di arrivo del corteo, per anni roccaforte e piazza di spaccio di boss della camorra.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Universiade 2019

Universiadi: a Castellammare allenamenti

Restyling dello stadio Romeo Menti con 500 mila euro


Universiadi: Msc Lirica villaggio marino

Lunga 275 metri, ha 976 cabine per 2679 passeggeri


Universiadi, contratto pista San Paolo

Lavori riguardano anche spogliatoi dello stadio


Vai alla rubrica: Pianeta Camere