Risposta a cronista, Sarri nella bufera

Odg, sessismo inaccettabile. La replica, non voleva offendere

(ANSA) NAPOLI, 12 MAR - "Sei una donna e sei carina, per questo non ti mando affanc...". E' polemica sulla risposta sessista che Maurizio Sarri ha dato nel post partita a San Siro a una domanda di Titti Improta, giornalista di Canale 21 che aveva chiesto se dopo il pari lo scudetto fosse compromesso. Il video è diventato un caso sui social in queste ore con una valanga di critiche al tecnico. Sarri, al termine della conferenza stampa, si è reso conto della sua uscita fuori luogo e ha fatto chiamare la giornalista alla presenza del portavoce del Napoli Nicola Lombardo. "Mi ha chiesto - racconta Improta - se fossi permalosa e io gli ho risposto che non lo sono ma che lui non si può permettere di usare espressioni del genere. A quel punto Sarri si è scusato, dicendo di aver commesso un errore". L'Ordine dei giornalisti della Campania insorge: "Disprezzo verso la stampa e le donne". Solidarietà a Titti Improta da sindacato e Ussi. Il portavoce del Napoli poi precisa: "Era una battura, non voleva mancare di rispetto".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Universiade 2019

 (ANSA)

Universiadi: De Luca, Regione subisce

'C'è chi pensa a fare clientela e chi a difendere siti storici'


Universiadi:Fisu,sicurezza,avvio appalti

La lettera inviata oggi al commissario e alle autorità


Napoli, delibere per adeguare impianti

Lavori al San Paolo, al Palavesuvio e al Paladennerlein


Vai alla rubrica: Pianeta Camere