Droga: broker per clan, preso latitante

Ricercato da 3 anni, elemento spicco criminalità del Napoletano

(ANSA) - NAPOLI, 9 FEB - Il suo ruolo era quello di 'broker' per l'acquisto di stupefacenti per conto dei clan della provincia di Napoli. Latitante da tre anni, è stato arrestato in Olanda Francesco De Simone, 62 anni, ritenuto un personaggio di spicco del panorama criminale di Torre Annunziata (Napoli).
    Sono stati i Carabinieri del nucleo Investigativo di Torre Annunziata a localizzarlo e arrestarlo insieme a personale della Polizia di Amsterdam. De Simone, detto "quaglia quaglia", era ricercato dal 14 marzo 2015 e destinatario di un mandato d'arresto europeo chiesto dalle autorità italiane a seguito di condanna definitiva per associazione finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti aggravata da finalità mafiose.
    L'uomo è stato raggiunto in un appartamento a sud di Amsterdam e al momento dell'arresto non ha opposto resistenza.
    Fungeva da broker per l'acquisto di droga effettuando vere e proprie "puntate" per l'acquisto di ingentissimi quantitativi di sostanza stupefacente proveniente dall'estero.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Universiade 2019

Universiadi:prove di rugby a 7 a Bagnoli

Su campo che ospiterà gare a luglio.Ct Francia:Italia da battere


Universiadi: Lotti, fiore all'occhiello

L'ex ministro, ci abbiamo creduto come Governo


Universiadi, a Caserta comitato eventi

Domani riunione convocata dal sindaco Marino


Vai alla rubrica: Pianeta Camere