Ferisce prof, mille a marcia silenziosa

Studentessa: "escluso da scrutini? Giusto, gesto inconcepibile"

(ANSA) - CASERTA, 8 FEB - Circa mille persone, in massima parte studenti e professori, hanno preso parte a Santa Maria a Vico (Caserta) alla marcia contro la violenza organizzata dopo quanto accaduto una settimana fa all'istituto superiore Bachelet-Majorana, dove uno studente di 17 anni ha accoltellato la professoressa d'italiano che gli aveva messo una nota per non essersi fatto interrogare. Il minore è detenuto nel carcere minorile di Nisida.
    "Facciamo un nodo blu alla violenza", questo il titolo della manifestazione, snodatasi in silenzio per le strade di Santa Maria a Vico; gli studenti avevano palloncini blu, molti portavano appesi dei piccoli cartelloni con su scritti i valori basilari dello "stare a scuola", come l'amicizia, la gioia, la responsabilità, la comunicazione. Presenti, insieme a numerosi sindaci, anche delegazioni di studenti di altre scuole superiori del Casertano, come quelle dell'Istituto Tecnico Buonarroti di Caserta, o della superiore di Casal di Principe, o studenti provenienti da Capua e Maddaloni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere