Bimbo morto dopo dimissioni: 2 indagati

Avvisi di garanzia come atto dovuto in vista dell'autopsia

(ANSA) - NAPOLI, 3 GEN - Due medici sono indagati per la morte di Cristian, il bambino di tre anni deceduto poche ore dopo essere stato dimesso dall'ospedale pediatrico Santobono a Napoli. Nei confronti dei due medici è stato emesso un avviso di garanzia, per l'ipotesi di omicidio colposo, come atto dovuto per consentire la nomina di propri consulenti di fiducia in occasione del conferimento dell'incarico per l'autopsia fissato il 5 gennaio. Quando il bimbo venne visitato in ospedale il 28 dicembre scorso, in codice verde, i sanitari riscontrarono segni di infiammazione alle vie aeree, dolori addominali e diarrea.
    Dopo gli esami si ritenne di non disporre il ricovero: furono prescritti alcuni farmaci e un controllo medico dopo 24 ore, dopodiché fu dimesso. L'indomani mattina fu riportato in gravissime condizioni nello stesso ospedale dove morì poco dopo il ricovero. I familiari del bimbo, gli avvocati Domenico Di Casola e Andrea Ciuonzo, saranno presenti al conferimento dell'incarico venerdì prossimo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Universiade 2019

 (ANSA)

Universiadi: De Luca, Regione subisce

'C'è chi pensa a fare clientela e chi a difendere siti storici'


Universiadi:Fisu,sicurezza,avvio appalti

La lettera inviata oggi al commissario e alle autorità


Napoli, delibere per adeguare impianti

Lavori al San Paolo, al Palavesuvio e al Paladennerlein


Vai alla rubrica: Pianeta Camere