Festa della solidarietà per i malati Alzheimer

Manifestazione al Centro Geriatrico Frullone di Napoli

(ANSA) - NAPOLI, 21 DIC - Festa di solidarietà e di auguri al Centro Geriatrico Frullone del Distretto Sanitario 28 della ASL Napoli 1 Centro per continuare il percorso iniziato il 21 settembre per sostenere la ricerca e l'assistenza dei malati Alzheimer e delle loro famiglie.
    Il coro Odisseo degli ospiti del Centro Geriatrico Frullone ha realizzato un progetto teatrale sulla tradizione popolare napoletana, mettendo in scena la "Cantata dei Pastori" Poesia di Raffaele Viviani, la "Leggenda del Lupino" di Roberto De Simone e "Quan nascett Ninno" di Sant'Alfonso de' Liguori.
    L'iniziativa è stata imperniata sul racconto di uno spaccato delle attività di riabilitazione cognitiva e di stimolazione dei ricordi e delle emozioni (musicoterapia, arteterapia ecc) che rappresentano una delle nuove frontiere terapeutiche, in associazione alle terapie farmacologiche, per il mantenimento delle capacità residue dei pazienti con Alzheimer. La malattia di Alzheimer rappresenta per l'OMS un futuro flagello dell'umanità, e provoca la perdita di tutte le funzioni cognitive e dell'autosufficienza nelle attività del vivere quotidiano con totale dipendenza dai caregiver. I numeri dell'epidemia Alzheimer sono spaventosi: nel mondo ogni 3 secondi c'è una nuova diagnosi di demenza con quasi 50 milioni di persone affette ed in Italia sono oltre un milioni i malati censiti. È intervenuto "portando l'affettuoso contributo di solidarietà della Regione Campania e del Presidente de Luca" il presidente della commissione Bilancio del Consiglio regionale della Campania, Franco Picarone. Ha ricordato come le istituzioni campane "siano sempre al fianco dei cittadini più in difficoltà e come in questi periodi di festa sia ancora più importante non dimenticare di dare speranza e sostegno alla lotta contro la Malattia di Alzheimer della quale ancora non se ne conoscono le cause". "C'è ancora molto da fare e da realizzare nella ricerca, nell'assistenza e nella presa in carico di questi malati ed ogni giorno l'impegno di tutti può dare sollievo migliorando la qualità di vita dei pazienti e dei familiari" sostengono Emilia Vitale, ricercatrice del CNR, Graziella Milan Responsabile e Daniela Marchiano Assistente sociale del Centro Geriatrico Frullone.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Universiade 2019

 (ANSA)

Universiadi: De Luca, Regione subisce

'C'è chi pensa a fare clientela e chi a difendere siti storici'


Universiadi:Fisu,sicurezza,avvio appalti

La lettera inviata oggi al commissario e alle autorità


Napoli, delibere per adeguare impianti

Lavori al San Paolo, al Palavesuvio e al Paladennerlein


Vai alla rubrica: Pianeta Camere