Sarri, meno brillanti ma cinici, cambi in Champions

Montella, stiamo migliorando, rientreremo in lotta per prime 4

(ANSA) NAPOLI, 18 NOV - "Non siamo stati brillanti come altre volte, ma abbiamo creato palle gol e siamo stati cinici, non so se sia una dote o solo fortuna". Maurizio Sarri non è soddisfattissimo della prestazione del suo Napoli ma si gode la vittoria sul Milan e la vetta della classifica. Il tecnico azzurro sottolinea che "Il ritmo giusto lo abbiamo tenuto nella seconda parte del primo tempo, mentre nella ripresa ci siamo abbassati troppo. Nonostante questo non abbiamo concesso molto al Milan. Il calo nella ripresa non so se sia preoccupante, siamo calati con alcuni giocatori, soprattutto con gli esterni. Vediamo se riusciamo a metterci a posto, ma a centrocampo dovremmo cambiare qualcosa nella partita di martedì in Champions perché hanno speso molto". E a proposito di esterni, Sarri elogia Mario Rui all'esordio da titolare al San Paolo: "Mario Rui - dice il tecnico toscano - ha fatto bene soprattutto nel primo tempo, ma non riesce ancora ad avere un lungo minutaggio. E' diverso da Ghoulam lui è meno potente ma è molto brillante, a livello di palleggio ci può sicuramente aiutare". Inevitabile il commento sull'eliminazione dell'Italia senza Insigne: "La mia storia qui al Napoli dice che io non ne farei mai a meno, però la storia di ogni allenatore è diverso.
    Ventura ha spesso giocato con le due punte centrali: non mi è piaciuta l'aggressione subita dal tecnico, quando si perde ci sono tante componenti. Io Ct? In questo momento mi piace molto allenare questi ragazzi". Vincenzo Montella rimane ottimista nonostante il ko del San Paolo: "Mi tengo questa prestazione - dice nel dopogara il tecnico rossonero - la squadra ha dimostrato un'ottima personalità, certo si sta male quando si perde come stasera in cui forse meritavamo qualcosa in più. Dobbiamo migliorare negli ultimi 20 metri, dobbiamo essere più concreti e avere di più la porta nella testa, ma ho visto un Milan presente: sono contento per la prestazione e arrabbiato per aver perso dopo aver giocato in questo modo".
    Dopo i ko contro Lazio, Roma, Inter e Juventus, il Milan perde l'ennesimo scontro diretto con le squadre di testa: "Le ultime due sconfitte - dice Montella - le abbiamo fatte contro Juve e Napoli, che sono squadre avanti a noi. Ma stasera la partita a tratti è stata alla pari, anche se per arrivare la loro livello ci vuole tempo, serve un percorso. La classifica faccio fatica a guardarla ma ora arriveranno gare alla nostra portata e dobbiamo fare risultato. Gli altri stanno andando fortissimo ma non potranno reggere questi ritmi: rientreremo in corsa per le prime 4 posizioni". Ultimo passaggio su Suso, uscito nel recupero del primo tempo: "Ha subito una forte contusione all'osso sacro, ora verificheremo". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA