Neonata down affidata a single dopo il rifiuto di 7 famiglie

La decisione adottata dal Tribunale dei Minori di Napoli

Sette coppie dicono no all'adozione di una bimba down e alla fine il Tribunale dei Minori di Napoli decide di affidarla ad un single. La piccola - della vicenda riferisce Il Mattino - non è stata riconosciuta dalla madre che ha partorito in anonimato utilizzando la possibilità prevista dalla legge. Il Tribunale dei Minori ha così avviato le procedure per l'adozione. Sette famiglie che si trovavano in lista d'attesa hanno detto no. 'Scalando' la graduatoria si è arrivati ad un single che aveva avanzato la sua richiesta di accudire un disabile, non ponendo alcuna condizione. Di fatto in Italia non è consentita ai single di adottare ma ci sarebbe una possibilità, laddove la legge consente l'adozione di un bambino con grave disabilità anche da parte di chi non vive in coppia.
    Una finestra potrebbe essere aperta ricorrendo all'articolo 44 della legge 184 del 1983 che si occupa proprio di adozioni particolari.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere