In preghiera volontari e vittime usura

Nel giorno di S.Matteo Apostolo, patrono Fondazioni antiusura

(ANSA) - ROMA, 26 SET - Per la prima volta in occasione della Festa di San Matteo Apostolo, Patrono delle Fondazioni Antiusura oltre duecento volontari insieme ad alcune vittime di usura e di azzardo, alle persone, alle famiglie e ai rappresentanti di imprese indebitate, si sono uniti nella preghiera contro l'usura e l'azzardo e la conversione degli usurai a Pompei. Hanno pregato con loro il Rosario "Contemplare con Maria il volto di Cristo nei poveri, vittime dell'usura e dell'azzardo", guidato dal Presidente della Consulta Antiusura Mons. Alberto D'Urso, presso il Pontificio Santuario della Beata Vergine di Pompei, anche gli avvocati, i commercialisti, i notai, gli ex bancari, gli ex giocatori d'azzardo, che quotidianamente a titolo di volontariato, prestano il loro servizio professionale nelle 29 Fondazioni riunite nella Consulta Nazionale Antiusura. E' stato un momento di condivisione di esperienze, sofferenze e speranze molto intenso dal punto di vista spirituale, ma anche umano.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere