Pescatori frodo sorpresi alla Gaiola

Inseguiti dai finanzieri, sorpresi con ricci di mare

(ANSA) - NAPOLI, 11 AGO - Alcuni pescatori di frodo specializzati nella razzia di ricci di mare da destinare al mercato della Campania e della Puglia sono stati scoperti dai finanzieri della stazione navale della Guardia di Finanza di Napoli nell'area del parco sommerso di Gaiola. Una barca di appoggio di piccole dimensioni ma con motore potente e a bordo un 'palo' era pronta a dare l'allarme a chi si immergeva per fare incetta di frutti di mare. I militari della Guardia di Finanza hanno stanato i sub, lanciandosi poi anche in un inseguimento in mare dei pescatori di frodo che hanno invano tentato di scappare a grande velocità. Individuati, uno di loro è stato denunciato: operava nella zona A della riserva naturale marina all'interno della quale vige il divieto di praticare qualsiasi attività. Centinaia di ricci di mare contenuti in un sacco abilmente occultato sul fondale marino sono stati sequestrati e rilasciati.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere