Futuro Remoto, la festa della scienza

Organizzatore:faremo del Plebiscito un giardino delle meraviglie

(ANSA) - NAPOLI, 19 MAG - "Sarà una festa della scienza, in cui i visitatori troveranno un giardino delle meraviglie della scienza per mostrare al Paese che Napoli non è solo bella ma crea innovazione e opportunità di lavoro". Così Vincenzo Lipardi lancia la 331ma edizione di 'Futuro Remoto' che si svolgerà in Piazza del Plebiscito a Napoli dal 25 al 28 maggio.
    Un'edizione ricca di contenuti e dedicata al tema delle "Connessioni", svelate attraverso 9 padiglioni allestiti in piazza che conterranno 12 isole tematiche e ospiteranno 100 incontri con ospiti internazionali, esperti e ricercatori. Ma i numeri di Futuro Remoto 2017, che punta a bissare i 230.000 visitatori dello scorso anno, parlano anche di 10.000 dimostrazioni ed esperimenti con 2000 ricercatori coinvolti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Universiade 2019

 (ANSA)

Universiadi: De Luca, Regione subisce

'C'è chi pensa a fare clientela e chi a difendere siti storici'


Universiadi:Fisu,sicurezza,avvio appalti

La lettera inviata oggi al commissario e alle autorità


Napoli, delibere per adeguare impianti

Lavori al San Paolo, al Palavesuvio e al Paladennerlein


Vai alla rubrica: Pianeta Camere