Stupro 15enne, branco minori torna libero

Tutti affidati dal tribunale a percorso riabilitazione

In dodici, tutti minorenni, un anno fa furono arrestati e portati in comunità per avere stuprato e filmato ripetutamente una 15enne, costringendola a sottostare alle violenze del branco con la minaccia di diffondere i video hard realizzati in un bosco.
    Accadde a Pimonte, paese dei Monti Lattari. Stamane il Tribunale dei Minori di Napoli ha disposto un programma di riabilitazione per gli 11 ragazzi (uno di loro all'epoca era 13enne e quindi non imputabile). Già ai domiciliari dallo scorso 20 febbraio, ora sono destinati a tornare a scuola o lavorare (uno di loro ha raggiunto i 18 anni di età), svolgere attività sportive e di volontariato. L'unica restrizione disposta dal giudice è di non avvicinare in alcun modo la vittima, ma di adoperarsi per ristabilire - mediante adeguati comportamenti e scuse - dei buoni rapporti con lei dalla quale devono ottenere il perdono.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Universiade 2019

Universiadi, 868mila euro per Virgiliano

Comune Napoli approva delibera per adeguamento e manutenzione


 (ANSA)

Universiadi:al via tour nelle università

Prima tappa Caserta. Presto anche negli altri atenei campani


Universiadi: Adsp, siamo disponibili

Spirito, momento di rilancio per la città da affrontare uniti


Vai alla rubrica: Pianeta Camere