Domani azienda inaugura nuovo impianto

Dopo incendio doloso del 2015 nel casertano

(ANSA) - ROMA, 19 MAR - La loro azienda, la Cleprin, in provincia di Caserta, nota per essere in prima linea contro il racket, nel luglio 2015 era stata distrutta da un incendio doloso, ma i proprietari, Antonio Picascia e Franco Beneduce, dal 2007 sotto l'attacco dalla criminalità, hanno sempre denunciato i loro estorsori, facendoli condannare. Domani inaugureranno un nuovo stabilimento per la produzione di saponi e detergenti ecocompatibili, su una superficie di 25 mila metri quadri. A Picascia e Beneduce si aggiunge da domani un nuovo socio, un imprenditore di Desenzano che produceva all'estero e che delocalizza in Italia, unendo le sue forze a quelle dei due imprenditori. I tre imprenditori hanno intenzione di andare oltre: nelle strutture dove si trova il vecchio impianto, nei prossimi mesi, vogliono creare una linea di ricerca in biotecnologie e un impianto per prodotti alimentari bio e di zootecnia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Universiade 2019

 (ANSA)

Universiadi: De Luca, Regione subisce

'C'è chi pensa a fare clientela e chi a difendere siti storici'


Universiadi:Fisu,sicurezza,avvio appalti

La lettera inviata oggi al commissario e alle autorità


Napoli, delibere per adeguare impianti

Lavori al San Paolo, al Palavesuvio e al Paladennerlein


Vai alla rubrica: Pianeta Camere