Esame sangue scopre malformazioni feto

Arriva il rivoluzionario Mama test, ideato da due medici campani

(ANSA) - NAPOLI, 1 OTT - Lo screening delle malformazioni fetali non avverrà più con pratiche invasive: basterà un prelievo ematico. Tutto grazie al Mama test, un metodo diagnostico basato sull'analisi metabolomica di una sola goccia di sangue materno, ideato da due ricercatori che portano la Campania all'avanguardia in campo medico scientifico. I "primi ad inventarlo e brevettarlo in Italia", infatti, secondo quanto riferiscono i diretti interessati, sono stati Giovanni Scala, chimico e amministratore delegato della società Hosmotic, vive e lavora a Vico Equense (Napoli); l'altro ideatore è Jacopo Troisi, biologo e ginecologo salernitano. Si tratta di una storia d'innovazione e ricerca tutta campana molto probabilmente destinata a trasformare le metodologie diagnostiche fetali. Finora i test di diagnosi precoci individuano solo cromosomopatie, come la sindrome di down. Con il Mama sarebbe possibile conoscere tutte le possibili malformazioni fetali, stabilire una prognosi e avviare in tempi rapidi una terapia prenatale.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Universiade 2019
 (ANSA)

Universiadi -14: 20 calciatori convocati

Via al raduno a Roma dal 20 al 25 giugno. L'esordio il 2 luglio


 (ANSA)

Universiadi: la Torcia torna in Campania

Il prossimo appuntamento sabato 22 giugno ad Avellino


 (ANSA)

Il Rinascimento 'unisce' Napoli e Matera

La Torcia ha 'salutato' la mostra allestita a Palazzo Lanfranchi


Vai alla rubrica: Pianeta Camere