Pregiudicato ucciso a Napoli

Detenuto in carcere, era tornato a casa in permesso premio

E' morto crivellato da una decina di colpi che lo hanno raggiunto alla testa e al torace Pasquale Izzi, il pregiudicato napoletano ammazzato stamane mentre usciva di casa per far ritorno in carcere dopo un permesso premio per le feste. Avrebbe finito di scontare la sua pena a luglio. Ad attenderlo, nel piazzale alle spalle di casa in cui aveva parcheggiato la macchina, c'erano due sicari dal volto coperto. Ma è stato solo uno dei due a scaricare il revolver sul pregiudicato, alle spalle precedenti per rapina, che stava caricando in macchina i suoi panni. Raggiunto dai proiettili, Izzi si è accasciato all'interno della sua macchina. Sul posto si sono radunati parenti e conoscenti. Le indagini dei carabinieri non escludono nessuna pista: dal regolamento di conti personali a un presunto 'sgarro' al clan.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

servizi alle imprese

Direct selling, consulenza e servizi alle imprese: con la qualità Sun4All non conosce crisi

Sostenere un'azienda a "fare bene" è un lavoro che richiede impegno e ampie capacità organizzative. Viaggio nella realtà delle agenzie di servizi.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne