Bagnoli, de Magistris a Renzi: "Dialogo o sarai respinto"

Se pensa di espropriare la città, sappia non sarà accolto

Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris lancia un messaggio chiaro e duro: un 'aut aut' al presidente del Consiglio Matteo Renzi in relazione alla visita annunciata per il 6 aprile per partecipare alla cabina di regia su Bagnoli. In un video messaggio, de Magistris si dice pronto ''ad accogliere'' Renzi qualora la visita sia occasione per ''riannodare un dialogo istituzionale nel rispetto della Costituzione'', ma se invece il premier intende ''mortificare la città ed espropriarla, mettere le mani sulla città'' de Magistris avvisa Renzi che sarà ''respinto con fermezza e risolutezza''.

La risposta di Palazzo Chigi arriva a stretto giro di posta con il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti che convoca per mercoledì 6 aprile la cabina di regia per il risanamento e il rilancio dell'area di Bagnoli alla quale partecipera'- è scritto - il Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi.

La riunione si terra' nella sede della Prefettura di Napoli. Immediata e risentita la reazione del vicesegretario del Pd Lorenzo Guerini che definisce "incredibili e assurde" le parole del sindaco contro Renzi. "Se De Magistris ha qualcosa da dire su Bagnoli, tutti pronti ad ascoltare - aggiunge -. Se deve insultare faccia pure. Il nostro impegno è salvare Bagnoli, con De Magistris o senza di lui se continuerà con queste assurde posizioni".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne