Obbligo dimora per addetti cimitero Nola

Incassavano soldi dai parenti dei defunti per attività mortuarie

(ANSA) - NAPOLI, 17 MAR - Incassavano dai parenti dei defunti ingiusti profitti (tra cui i soldi da versare con i bollettini alla tesoreria comunale per le attività mortuarie) determinando un danno alle casse del Comune di Nola per il solo 2015 di circa 50 mila euro: per questo motivo sono state eseguite quattro ordinanze di applicazione del divieto di dimora emesse dal gip di Nola con obbligo di presentazione quotidiana. I quattro sono dipendenti del Comune addetti al servizio cimiteriale.
    La procura di Nola non esclude che le pratiche illecite siano andate avanti per anni con un danno patrimoniale ben più ingente di quanto accertato. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne