Pestaggio per imporre tangente,2 arresti

Sono pregiudicati vicini a clan Cava-Genovese

(ANSA) - NAPOLI, 15 MAR - Avevano pestato duramente un imprenditore, minacciandolo anche di morte, per farsi consegnare 100 mila euro. Due pregiudicati, Nicola Galdieri, 41 anni, di Mercogliano (Avellino), e Antonio Romanio, 49 anni di Avellino, ritenuti vicini ai vertici del clan camorristico Cava-Genovese, sono stati arrestati dai carabinieri su ordine di fermo emesso dalla Procura di Avellino. I due sono ritenuti responsabili dell'aggressione, avvenuta il 23 febbraio, nei confronti del titolare di un istituto scolastico paritario di Monteforte Irpino (Avellino). Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, mentre Romano attendeva all'esterno alla guida di un'auto, Galdieri aveva bloccato il titolare della scuola e, dopo averlo costretto ad aprire i locali della scuola, all'interno di un'aula lo aveva colpito con pugni al volto di inaudita violenza.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne