Da 'Cuori di sfogliatella' fondi per acquisto robot

(ANSA) - NAPOLI, 15 MAR - Finanziare l'acquisto di un robot in grado di rilevare in pochi secondi i parametri vitali ed eventuali anomalie e crisi dei piccoli pazienti che arrivano al Pronto soccorso dell' Ospedale Santobono Pausillipon di Napoli. E' l' obiettivo dell' iniziativa di solidarietà promossa dall' imprenditore Antonio Ferrieri, titolare di "Cuori di Sfogliatella".
    Al progetto hanno aderito quattro importanti chef della Campania: Lino Scarallo, stella Michelin di Palazzo Petrucci; Paolo Barrale, stella Michelin di Marennà; Vincenzo Guarino, chef che ha portato l' "Accanto" di Vico Equense ad ottenere l'ambita stella, che ora si è trasferito in Toscana, al Pievano ed Alfonso Crisci, ambasciatore della cucina italiana nel mondo.
    Ciascuno degli chef ha realizzato per "Cuori di Sfogliatella" un cuore di gourmet, per la linea salata.
    Sarà il ricavato della vendita di questi quattro cuori stellati servirà a finanziare il progetto «Monitor per le funzioni vitali» del Santobono, fino alla totale copertura dei costi per l'acquisto del robottino. L' iniziativa sarà presentata alla stampa giovedì 17 alle ore 12 presso "Cuori di Sfogliatella", a Napoli in corso Novara 1/e (di fronte alla Stazione centrale).
    Parteciperanno, oltre agli chef e ad Antonio Ferrieri, la responsabile della onlus "Sostenitori Ospedale Santobono", Emanuela Capuano

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne