Appalti:sindaco contro dipendente Comune

Funzionario Ecologia intralciava "patto". Lei,"lo sposto subito"

(ANSA) - CASERTA, 8 MAR - "Non dargli un euro a questo stronzo, lo sposto subito". É l'intercettazione tra il sindaco di Maddaloni (Caserta) Rosa De Lucia e l'imprenditore Alberto Di Nardi, arrestati nell'ambito dell'inchiesta di carabinieri e Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, che ieri ha portato all'arresto anche di un assessore e due consiglieri comunali.
    Il sindaco inveisce contro un funzionario comunale, Arturo Cerreto, responsabile del servizio ecologia, citato più volte nell'ordinanza del gip Sergio Enea, che si mette di traverso rispetto alle "esigenze" di De Lucia che non "gradisce" ostacoli al "patto" messo in piedi con Di Nardi. L'accordo garantiva alla DHI di Di Nardi un appalto per la raccolta dei rifiuti da circa 430mila euro al mese e, al sindaco arrestato e sospeso, una tangente mensile fino a 10mila euro, oltre a finanziamenti per le sue attività personali e istituzionali. Ed è proprio Cerreto a infliggere pesanti sanzioni, fino a 15mila euro, multe giustificate che verranno annullate.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne