Pulcinella bene Unesco,parte candidatura

Esposito,segno cambiamento. Aldo Masullo, raccoglie vizi e virtù

(ANSA) - NAPOLI, 2 MAR - É iniziata la 'battaglia' affinché la maschera di Pulcinella sia inserita nella lista dei Beni culturali protetti dall'Unesco. Un percorso che sarà lungo e che è stato avviato stasera in via ufficiale a Napoli in quella che oggi, forse più di altre, è 'la casa' di Pulcinella: il laboratorio dell'artista Lello Esposito che ha contribuito a esportare Pulcinella e la sua metamorfosi in tutto il mondo.
    ''É un progetto sicuramente positivo per la città – ha detto Esposito - Pulcinella è il segno del cambiamento perché fino a pochi anni fa aveva un'accezione più negativa, mentre oggi è icona che dice: venite a Napoli la città più bella del mondo, qui vi accogliamo a braccia aperte''. A sostegno della candidatura della maschera napoletana, una fitta rete nata dal basso a cui portano il loro contributo anche studiosi e istituzioni. ''Pulcinella – ha spiegato il filosofo Aldo Masullo - nella sensibilità popolare e comune raccoglie in sé tutte le miserie, le passioni e le illusioni degli uomini".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli