Dna, fenomeno Camorra resta grave

Relazione 2015. Reati più diffusi 416 bis e traffico droga

(ANSA) - NAPOLI, 2 MAR - Tra il 2014 ed il 2015 il numero complessivo di indagati dalla DDA nel Distretto di Napoli è diminuito da 5141 a 4338, ma per la Direzione Nazionale antimafia ed antiterrorismo, che ha diffuso la propria Relazione annuale si tratta di "lievi oscillazioni che non incidono sulla valutazione della perdurante gravità del fenomeno della criminalità mafiosa". Il maggiore numero di iscritti nel registro degli indagati (1016) risponde di associazione per delinquere di tipo mafioso seguita dal reato di traffico di stupefacenti (940). Diminuiscono significativamente gli indagati per estorsione aggravata (da 1008 a 456), mentre il raddoppio del numero di indagati per il reato di contraffazione - secondo il consigliere Maria Vittoria De Simone, che firma la Relazione della DNA - segnala la diversificazione dei settori di interesse dei clan camorristici.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Universiade 2019

Universiadi, 868mila euro per Virgiliano

Comune Napoli approva delibera per adeguamento e manutenzione


 (ANSA)

Universiadi:al via tour nelle università

Prima tappa Caserta. Presto anche negli altri atenei campani


Universiadi: Adsp, siamo disponibili

Spirito, momento di rilancio per la città da affrontare uniti