Romeni disabili costretti a mendicare

Tre arresti nel Salernitano, picchiato chi si ribellava

(ANSA) - SALERNO, 1 MAR - Sgominata una banda di romeni che obbligava i propri connazionali, spesso con disabilità fisiche, a mendicare per strada per poi farsi dare tutti i guadagni. I carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore (Salerno) hanno arrestato nella cittadina salernitana ed a Caivano (Napoli), su richiesta della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno, tre cittadini romeni ritenuti responsabili di associazione per delinquere finalizzata alla tratta di persone. I tre, di 22, 48 e 56 anni, sono indagati anche per il reato di riduzione in schiavitù. Il provvedimento restrittivo scaturisce da un'indagine avviata dalla sezione operativa del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore nell'aprile 2015. Le indagini hanno portato all'individuazione di un gruppo criminale composto da cittadini romeni dedito alla tratta di persone e alla loro riduzione in schiavitù (ipotesi - solo quest'ultima - per la quale il gip ha ritenuto non sussistente un quadro di gravità indiziaria).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Aeroporto di Napoli

Progetto Caltanissetta e Caserta sicure e moderne